• 04/12/2022

Bando Fiere 2022

 Bando Fiere 2022

Camera di Commercio Bergamo


Bergamo


01/04/2022 – 31/12/2022


Possono accedere ai benefici del concorso le micro, piccole e medie imprese con sede legale o unità locale iscritta al Registro delle Imprese di Bergamo, attive e in regola con il versamento del diritto annuale, oltre che in possesso dei requisiti fissati per legge e specificati nel Bando.


Sono ammissibili al presente bando le spese relative alla partecipazione diretta a:

  • fiere aventi qualifica regionale che si svolgono in Lombardia;
  • fiere aventi qualifica nazionale che si svolgono in Italia;
  • fiere aventi qualifica internazionale che si svolgono in Italia, ad esclusione di quelle che si tengono in Lombardia;
  • fiere all’estero.

Sono agevolabili dal presente bando esclusivamente le fiere con data di inizio manifestazione compresa tra il 1° aprile e il 31 dicembre 2022. La data della/e fattura/e relativa alle spese ammesse è irrilevante; ciò che fa fede è unicamente la data di inizio della manifestazione. Tuttavia, le fatture devono essere interamente quietanzate al momento della presentazione della domanda contributo. Al fine di favorire la massima partecipazione al bando, ogni impresa può presentare istanza di contributo per una sola fiera. Ai fini dell’ammissibilità delle spese, è considerata unicamente la partecipazione diretta alla fiera; la denominazione del beneficiario del contributo deve pertanto risultare iscritta nel catalogo ufficiale della manifestazione. Non sono in ogni caso agevolabili le spese riferibili alla partecipazione in collettive di imprese, da chiunque organizzate. Sono ammissibili alla presente agevolazione unicamente le seguenti spese:

  • tariffa di iscrizione alla fiera;
  • costi di inserimento nel relativo catalogo ufficiale;
  • affitto del plateatico e allestimento dello stand.

Non è in ogni caso ammissibile qualsiasi altra spesa che non rientri in tale elenco, anche se parzialmente o totalmente riferibile alla partecipazione alla fiera (a solo titolo di esempio: corrispettivi per la partecipazione a eventi B2B, organizzazione di eventi in fiera, vitto e alloggio, stampa di materiale promozionale, promozioni web, gadget, cancelleria, materiali di consumo, ecc.).

Sono inoltre escluse le spese che:

  • siano già oggetto di contributo pubblico concesso direttamente o indirettamente dalla Camera di Commercio o da altra Pubblica Amministrazione;
  • siano fatturate da parte di società controllate e/o collegate e/o con assetti proprietari sostanzialmente coincidenti con l’impresa richiedente 7e comunque tutte le spese riguardo alle quali si ravvisi un’effettiva elusione del divieto di fatturazione fra imprese appartenenti all’impresa unica 8 di cui all’art. 2 co. 2 del Regolamento (UE) n. 1407/2013;
  • rappresentino imposte o tasse comunque denominate;
  • non siano intestate al beneficiario e/o non siano state dallo stesso pagate (ad es. i versamenti eseguiti da c/c intestato a soggetto diverso dall’impresa, i lavori in economia, ecc.) o non siano state pagate con i mezzi tracciati specificati al successivo art. 6.

Scarica il bando

 

Alessia Del Tozzotto

stagista

Leggi anche