• 19/04/2024

È nato il progetto WO.MENtoring

 È nato il progetto WO.MENtoring

È nato il progetto “WO.MENtoring” promosso dal Comune di Mantova a favore delle donne giovani

L’Amministrazione Comunale, accogliendo la mozione presentata dai consiglieri Fabio Madella, Laura Ferro, Pierpaolo Parogni, Enrico Grazioli, Francesco Viola, Sara Nicolini, Davide Provenzano, Gabriele Squassabia, Luigi Rosignoli, Alessandro Vezzani, Maddalena Grassi e Sabrina Bottardi riguardante il progetto denominato Mentoring al femminile approvato nella deliberazione del Consiglio Comunale n. 63 del 6/11/2023, ha dato mandato agli uffici competenti di promuovere un’iniziativa volta, concretamente, a sensibilizzare e influenzare sul tema della parità di genere, incidere positivamente sulle condizioni delle giovani donne, valorizzare il loro ruolo nella società e contribuire al superamento del divario di genere in ambiente lavorativo e formativo.

Da questi presupposti è nato “WO.MENtoring” che vuole, attraverso il mentoring supportare l’empowerment di giovani donne assegnando loro una figura senior che, nella veste di mentor, possa ispirare la propria mentee, incoraggiarne l’ambizione e la leadership, supportarla nella valorizzazione delle proprie inclinazioni e attitudini.

Inoltre, vuole unire alla trasmissione di conoscenze un approccio basato sull’esperienza, sulla condivisione di contenuti e riflessioni, al fine di far sviluppare alla mentee anche abilità trasversali utili a gestire comportamenti e relazioni corrette e funzionali al contesto lavorativo o nella scelta delle opportunità formative.

Infine, vuole produrre uno scambio di esperienze tra la generazione senior e le nuove generazioni creando così contaminazioni positive e stimoli nuovi (vedi reverse mentoring) e alimentando le capacità manageriali e di leadership della mentor in un momento, come quello attuale, in cui il mondo del lavoro pone davanti a nuove sfide.

L’iniziativa è stata presentata 29 gennaio al centro per le famiglie in via Ariosto 61.

Sono intervenuti gli assessori alle Politiche per le famiglie Chiara Sortino e alle Politiche Giovanili Alessandra Riccadonna, la dirigente al Welfare del Comune di Mantova Mariangela Remondini, l’assistente sociale referente per lo spazio Lia Arianna Signorini, la referente per Azione Claudia Pavarini e il Consigliere Comunale Italia Viva Fabio Madella

Nello specifico, il Comune di Mantova darà l’opportunità, attraverso la promozione di un avviso pubblico di manifestazione di interesse, di attivare un networking tra figure professionali femminili esperte (mentor) che hanno voglia di mettere a disposizione la propria esperienza e giovani donne (mentee) in cerca della propria strada, desiderose di confrontarsi – su temi quali orientamento al lavoro, scelta del percorso di istruzione, eccetera – con chi ha saputo realizzarsi.

COME PARTECIPARE

Potranno candidarsi In qualità di mentor donne che abbiano maturato una consolidata esperienza professionale in almeno uno dei seguenti ambiti: imprenditoria (ad esempio nel commercio, nella manifattura, nella ristorazione ed accoglienza), economia circolare e green jobs, cultura e turismo, design e architettura, editoria, terzo settore, libere professioni (ad esempio avvocatura, commercialista, eccetera), ambiti Stem (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica), pubblica amministrazione e istituzioni pubbliche, o che rivestano o abbiano rivestito ruoli di leadership o posizioni apicali nelle rispettive realtà professionali, oppure abbiano ottenuto premi o riconoscimenti di merito in relazione alla propria attività professionale.

Potranno candidarsi in qualità di Mentee giovani donne che abbiano un’età compresa tra i 16 e i 35 anni, siano residenti nel Comune di Mantova o si trovino sul territorio comunale per ragioni di studio e lavoro.

Le candidate dovranno compilare i rispettivi moduli online i cui link saranno pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Mantova a partire dalle 9 di mercoledì 31 gennaio 2024 e fino alle 12.30 di martedì 5 marzo 2024.

Le candidature pervenute verranno esaminate da un’apposita commissione, formata da personale interno all’Amministrazione, a cui sarà demandato il compito di valutazione, selezione e individuazione di mentor e mentee e della proposta motivata dei relativi abbinamenti.

IMPEGNO RICHIESTO

Le mentor che si candideranno si impegnano a mettere a disposizione la propria esperienza attraverso un confronto dialogico e consigli finalizzati a stimolare la crescita e lo sviluppo professionale delle mentee. Seguendo modalità di lavoro che valuteranno in autonomia (in presenza o in digitale), proporranno alle mentee loro assegnate un percorso di minimo tre incontri da tenersi nell’arco di un semestre.

Le mentee selezionate verranno assegnate ad una mentor scelta da un’apposita commissione, formata da personale interno all’Amministrazione, sulla base degli ambiti di interesse segnalati e del loro profilo professionale (esperienza di studio o lavorativa e soft skill).

Le mentee si impegnano a seguire integralmente il percorso proposto dalla mentor e a partecipare agli incontri in presenza o a distanza (con un minimo di tre incontri in un semestre) che verranno concordati con la mentor.

La partecipazione all’iniziativa è gratuita. L’invio della propria candidatura non prevede il riconoscimento di alcun compenso, né il rimborso di eventuali spese. Non sono previste spese a carico dell’Amministrazione.

Leggi altro su Primo Piano

 

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche