• 25/10/2021

Esg in Credit&Finance, un evento che traccia il passaggio da economia reale a economia sostenibile

 Esg in Credit&Finance, un evento che traccia il passaggio da economia reale a economia sostenibile

L’impatto che il settore finanziario ed economico dovrà attendersi dall’innesto dei temi della sostenibilità.

Tra le sfide epocali che i player del credito e della finanza dovranno affrontare nei prossimi anni figura anche quella dell’integrazione dei fattori Esg (Environmental, social and governance) nei modelli di business. Quale sarà l’impatto che il settore finanziario ed economico dovrà attendersi dall’innesto dei temi della sostenibilità all’interno dei processi di questa industria? A questa e a molte altre domande cercherà di rispondere la conference “Esg in Credit&Finance: dall’economia reale all’economia sostenibile”, che si terrà il prossimo 5 ottobre a Milano negli spazi di Le Village (corso Porta Romana, 61), sia in forma fisica, sia in live streaming.

Organizzato da Credit Village e T.W.I.N, l’evento coinvolge un network di esperti, professionisti, rappresentati istituzionali e advisor, che approfondiranno, per la prima volta in maniera dedicata ed esclusiva verso il settore creditizio, le relazioni tra le materie Esg e l’industria finanziaria. Introdotta dallo speech “L’evoluzione della normativa UE e gli impatti sulla strategia degli istituti finanziari e delle aziende”, a cura di PierMario Barzaghi, partner Kpmg Advisory, la conference sarà articolata in quattro tavole rotonde tematiche.

●      La prima sessione, dal titolo “Be Sustainable: le banche a che punto sono?”, sarà aperta dal keynote speech Esg, mito o realtàa cura di Simone Capecchi executive director Crif,  e quindi affronterà la questione del percorso di sostenibilità intrapreso dalle banche, con le relative opportunità e difficoltà che questo comporta, sia in termini di disclosure non finanziaria nelle loro comunicazioni ufficiali, sia come strategia di investimento di medio, lungo periodo. Al tavolo dei lavori interverranno PierMario Barzaghi, Partner Kpmg advisory, Isabella Falautano, direttrice comunicazione e sostenibilità illimity, Gianluca Randazzo, head of sustainability Banca Mediolanum,Patrizia Sferrazza, head of communication, media relations & marketing Banca Sistema. Verrà illustrato, inoltre, il case study di Banco Desio, con un’intervista a Raffaele Negri, Responsabile area bilancio e sostenibilità Banco Desio, a cura di Federica Capuzzo, senior manager divisione dei sustainability services Deloitte.

●      La seconda tavola rotonda si focalizzerà sul tema “Asset distressed e sostenibilità”, con l’obiettivo di tracciare le nuove frontiere rigenerative dei distressed credits e spiegare come energy e real estate possono contribuire alla costruzione di un modello finanziario sostenibile. Al dibattito interverranno Francesca Fiorini, consigliere delegato At Npl’s SPA, Marco Gerevini, consigliere delegato Fondazione Housing Sociale, Elena Maspoli, head of special situations energy illimity, Silvia Rovere, presidente Confindustria Assoimmobiliare. Una overview sugli strumenti green nella finanza immobiliare sarà inoltre fornita da Manuela Di Marino, senior director cross business development & commercial planning di Rina Prime Value Services.

●      Nel pomeriggio, spazio alla terza tavola rotonda, dal titolo “Go Sustainable: quali azioni e prodotti possono essere messi in campo dagli istituti per poter incentivare l’adozione di un percorso di sostenibilità da parte delle aziende (Pmi)”: un’occasione per evidenziare quali opportunità di business rappresenti per le banche, che agiranno anche come cinghia di trasmissione sulla comunità,  la responsabilità di accompagnare la propria clientela nella transizione verso un’economia sostenibile, grazie agli ingenti fondi pubblici stanziati nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (“Pnrr”). Alla discussione interverranno Marzio Cichetti, head of vendor development Open-es Powered by Eni,  Giorgio Costantino, Executive Director – Global Transformation Services CRIF, Andrea Florio, CFO & Chief Business Finanziaria Internazionale Investments SGR, Antonella Pagano, managing director Accenture, Giovanna Zacchi, head of Esg strategy Bper Banca.

●      La sessione conclusiva, infine, sarà dedicata al mondo degli “Asset class ESG: quanti e quali sono gli strumenti sostenibili su cui investire, ovvero come vengono integrate considerazioni e decisioni su tematiche Esg nella gestione di un prodotto azionario, obbligazionario o alternativo, in un momento caratterizzato da una forte spinta sulle tematiche di sostenibilità, ma anche dalle prime indagini da parte dei regolatori sull’effettiva implementazione delle strategie connesse. Offriranno il proprio contributo su tale argomento Roberto Del Giudice, direttore commerciale, investor relations & Esg Fondo italiano d’investimento Sgr, Elena Ferrarese, head of italian equity Amundi SGR, Andrea Florio, Cfo & chief business Finanziaria Internazionale Investments Sgr, Angelo Meda, head of equities portfolio manager Banor Sim, Maurizio Tacchella, direttore Banca Depositaria, Bff Bank.