• 04/12/2022

Fondazione Prada annuncia vincitore 5° premio laurea e nuova call “Innovative contributors”

 Fondazione Prada annuncia vincitore 5° premio laurea e nuova call “Innovative contributors”

Fondazione Prada promuove due iniziative, il Premio di laurea e call for applications “Innovative Contributors”, rivolte al mondo dello studio e della creatività

Questo nella convinzione che l’arte e la cultura siano degli efficaci strumenti di conoscenza personale e crescita collettiva e nell’intento di svolgere un ruolo incisivo per le giovani generazioni.

Il Premio di laurea, istituito nel 2018 e arrivato alla sua quinta edizione, è un riconoscimento alla passione e all’impegno di studenti che abbiano discusso una tesi di laurea relativa a tematiche culturali presso uno dei seguenti atenei milanesi: Università degli Studi di Milano, Libera Università di Lingue e Comunicazione Iulm di Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore, Politecnico di Milano e Università Bocconi.

Il vincitore della quinta edizione è Gianmarco Gronchi dell’Università Statale di Milano per la tesi Il decennio di Elio Fiorucci (1974-1984) – Tre casi di studio tra grafica, performance e cultura milanese. La decisione è stata stabilita da una giuria composta da Miuccia Prada, Presidente di Fondazione Prada; Tommaso Sacchi, Assessore alla Cultura del Comune di Milano; Maurizio Molinari, Direttore del quotidiano la Repubblica; Chiara Costa, Head of Programs di Fondazione Prada.

La giuria ha basato le proprie valutazioni sulla metodologia seguita e l’uso accurato delle fonti d’archivio che hanno contribuito a un’approfondita elaborazione critica. Sono stati inoltre sottolineati la trasversalità dei contenuti della tesi e la capacità di analisi del contesto culturale milanese tra gli anni Settanta e Ottanta, partendo da tre casi di studio come la mostra “Appunti e immagini per una mappa della moda”, presentata alla Triennale di Milano nel 1979, l’esperienza editoriale Domus Moda concepita da Alessandro Mendini e la grafica di Fiorucci.

Ognuno dei cinque atenei coinvolti nel premio ha potuto segnalare alla Fondazione due candidati di nazionalità italiana o straniera che hanno conseguito, in corso e con la votazione massima “cum laude”, una laurea magistrale entro il 29 aprile 2022 presso le stesse università. Il premio consiste nell’assegnazione di una borsa di studio del valore massimo di 25.000 euro finalizzata alla partecipazione del vincitore a un master semestrale, annuale o biennale, scelto all’interno di una lista di 23 tra scuole e università internazionali, in una delle seguenti materie: Economia, Management delle risorse artistiche e culturali, Marketing Culturale, Museologia e Curatela. Dopo il conseguimento del master è prevista l’attivazione di uno stage presso la Fondazione della durata di sei mesi che completerà il percorso di formazione.

Fondazione Prada presenta inoltre una nuova iniziativa, Call for Applications “Innovative Contributors”, rivolta a candidati provenienti dall’Italia e dall’estero che abbiano una formazione in ambito culturale e di comunicazione e vogliano confrontarsi con un progetto di innovazione strategica.

La ricerca si focalizza su tre profili specifici: Content Researcher, Digital Storyteller e Digital Analyst. Le figure selezionate lavoreranno per sei mesi nelle aree di programmazione culturale, comunicazione e marketing della Fondazione. Avranno l’opportunità di confrontarsi direttamente con diverse figure professionali interne ed esterne all’istituzione, con l’obiettivo di moltiplicare i punti di vista, ideare azioni e piani innovativi e sviluppare strategie dedicate all’espansione del pubblico fisico e digitale.

Le selezioni online sono aperte fino al 29 agosto 2022 e si completeranno nella loro prima fase alla fine di settembre 2022. L’esperienza di collaborazione sarà attivata a partire da gennaio 2023. I formulari per le candidature accompagnati da maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione e sui profili ricercati sono pubblicati all’indirizzo: fondazioneprada.org/lavora-con-noi/

Leggi anche