• 04/12/2022

Giorgio Luitprandi nuovo presidente della piccola industria di Confindustria Lombardia

 Giorgio Luitprandi nuovo presidente della piccola industria di Confindustria Lombardia

Il comitato regionale Piccola Industria di Confindustria Lombardia ha eletto Giorgio Luitprandi presidente della PI regionale

Resterà in carica per il quadriennio 2022-2026 ed è subentrato ad Alvise Biffi giunto al termine del proprio mandato.

Luitprandi è amministratore delegato della Edilmatic di Pegognaga (Mantova), azienda di famiglia che dal 1965 progetta e produce sistemi di ancoraggio antisismici destinati all’assemblaggio di elementi prefabbricati in cemento armato, con mercato domestico ed estero.

Nella sua importante esperienza confindustriale è stato associato al Gruppo Giovani Industriali di Confindustria Mantova, Presidente del Comitato Piccola Industria Confindustria Mantova e componente nel Consiglio Generale di Federmeccanica. Attualmente Giorgio Luitprandi è vicepresidente di Confindustria Mantova con delega all’innovazione e competitività, membro del consiglio centrale della Piccola Industria e membro del consiglio generale di Confindustria.

Il nuovo presidente della Piccola Industria di Confindustria Lombardia Giorgio Luitprandi, nel ringraziare il comitato regionale Piccola Industria per la fiducia e Alvise Biffi per aver rappresentato al meglio le pmi lombarde negli ultimi 4 anni, ha dichiarato “che la rappresentanza delle istanze della Piccola Industria di Confindustria Lombardia sarà sintesi dei temi e dei progetti provenienti da tutti i territori lombardi in particolareconcentrando l’azione su 4 assi: Competenze e Capitale Umano, Nuova Impresa tra Digitale e Fisico, Sostenibilità e Transizione Green, Finanza e Crescita.

Argomenti – prosegue Luitprandi – al centro dell’azione di medio periodo per ricalibrare e sviluppare le nostre imprese e che l’attualità degli accadimenti politici, sociali ed economici internazionali ha imposto con urgenza”.

Una presidenza, quella di Giorgio Luitprandi, che sarà quindi incentrata sull’ascolto delle criticità, opportunità e suggerimenti che i territori porteranno all’evidenza con l’intento di generare utilità per le imprese associate e in qualche caso creare valore per la comunità tutta.

Leggi anche