• 20/10/2021

Homestopeople: arrivano in italia le aste immobiliari digitali tra privati

Dario Cardile

INTERVISTA A
Dario Cardile, founder e Ceo della società

Comprare e vendere casa in modo rapido, sicuro e trasparente con un’asta online: adesso è possibile anche in Italia, grazie alla società di servizi immobiliari HomesToPeople, fondata a Erba lo scorso gennaio da Paolo Castelletti (attivo da oltre 20 anni in ambito digitale ed e-commerce, in Italia e all’estero) e Dario Cardile (forte di esperienze in svariate aziende digitali del calibro di Paypal, Expedia, LastMinute, Groupon e Altisource, nonché docente di digital marketing, innovation e digital transformation in importanti business school in Italia). Approfondiamo con quest’ultimo i presupposti, le modalità di intervento e gli obiettivi di questa innovativa proptech.

Da quali esperienze e con quali prospettive nasce HomesToPeople? Perché proprio l’asta?

«Dopo oltre 20 anni di esperienza nel mondo digitale sono convinto del fatto che oggi chi vince è chi sa offrire l’esperienza migliore, tanto più in un settore complesso come quello delle compravendite immobiliari. Ho condiviso con Paolo Castelletti un’importante esperienza negli Usa nel settore delle aste immobiliari come general manager di Growth Hubzu.com, società che siamo riusciti a portare a una profittabilità considerevole. Ci siamo anche resi conto dell’elevato interesse del mercato per le aste tra privati e abbiamo così pensato di tornare in Italia per fondare HomesToPeople con l’obiettivo di digitalizzare e ottimizzare le compravendite di immobili anche nel nostro Paese».

E’ un ambito del tutto diverso da quello delle aste giudiziarie?

«Assolutamente: le aste giudiziarie, per origine e processo di vendita, riguardano immobili sottoposti a procedimenti giudiziari, mentre gli immobili venduti all’asta tra privati sono liberamente vendibili, pertanto non soggetti ai tempi e alle modalità di tribunali. Non è un caso quindi che chi decide di vendere con le aste di HomesToPeople riesce a definire la trattativa in 5-6 settimane, mentre chi acquista può aggiudicarsi un immobile al giusto prezzo di mercato».

Fate da punto di contatto tra acquirenti e venditori e da garanti. Come funziona l’asta?

«Prima del processo di asta vero e proprio i nostri partner industriali ci aiutano a selezionare gli immobili, attraverso agenti immobiliari nostri e co-agent locali di fiducia. Abbiamo anche accordi di collaborazione con home stager che ci aiutano a valorizzare e rivalutare l’immobile. Tutti gli immobili messi all’asta da HomesToPeople sono dotati della documentazione necessaria per attestarne lo stato, per garantire una compravendita trasparente e sicura: dalla visura storica catastale al certificato urbanistico, dal certificato energetico alla visura ipotecaria».

Homestopeople aste immobiliari digitali tra privati

Cosa succede quando l’immobile è pubblicato sul sito?

«Una volta online, l’immobile può essere visionato immediatamente, di persona o sul web. L’importo minimo dei rilanci viene definito in base all’immobile ed è chiaramente indicato nella pagina della struttura, quando l’asta è iniziata. Si può presentare un’offerta anche prima dell’apertura dell’asta, mediante il link ‘compralo subito’, a un prezzo prestabilito dal venditore, più elevato di quello della base d’asta. Altrimenti tutti i soggetti interessati all’acquisto (persone fisiche o aziende) possono partecipare offrendo, una o più volte, la cifra che ritengono più opportuna. Per partecipare all’asta è necessario registrarsi e inserire una carta di credito a garanzia dell’offerta vincolante. Alla conclusione dell’asta, l’acquirente dovrà dar seguito alla propria offerta versando una caparra confirmatoria e firmando la proposta di acquisto. Nel caso in cui l’offerta sia inferiore al prezzo di riserva (ovvero la cifra minima a cui il venditore si impegna a vendere l’immobile), il proprietario si riserva l’opzione di accettare l’offerta o meno».

Quanto costa comprare? E vendere?

«Tutti i costi a carico del compratore sono chiaramente riportati in ogni immobile in vendita pubblicato. Per chi vende invece il costo è composto da una fee di pubblicazione (che comprende la raccolta di tutta la documentazione dal venditore, la verifica e la valutazione dell’immobile da parte dei nostri agenti) e da una commissione di vendita in percentuale sull’importo della transazione».

Quali sono i vantaggi per chi vende e per chi compra?

«Abbiamo già fatto cenno alla velocità del processo di compravendita, che viene completato in meno di 45 giorni. A questo si aggiunge la garanzia di raggiungere sempre il miglior prezzo di mercato e la sicurezza della procedura, visto che ogni offerta è visibile in forma anonima e in tempo reale a tutti i partecipanti. Un altro fattore fondamentale è la trasparenza, dal momento che si può valutare ogni aspetto dell’immobile leggendone le caratteristiche pubblicate e scaricando tutti i documenti online. Non ultima è da mettere in conto la comodità, perché si può visitare l’immobile di persona ma anche in modalità remota, mediante un virtual tour registrato o con un nostro agente che mostra l’immobile dal vivo».

Quale è lo spazio di mercato in Italia? Altre società puntano sulla parcellizzazione dell’investimento immobiliare o sull’immediatezza della transazione: chi sceglie voi a cosa punta?

«In Italia siamo l’unica società a proporre aste online tra privati. Chi si rivolge a noi, sia che si tratti di un privato che compri per sé o che voglia fare investimenti, è accomunato dal fatto di essere un soggetto ‘smart’, ovvero che ha fiducia nei processi digitalizzati e che ne coglie il valore aggiunto, e che dà grande valore a una user experience sicura, trasparente, comoda e senza sorprese di alcun tipo. Inoltre il meccanismo dell’asta permette e garantisce di definire il reale prezzo di mercato di un immobile, in base alla domanda e all’offerta in quel preciso momento».

Quali le aree già più sensibili e attive? Il mercato immobiliare lombardo è interessato?

«Al momento abbiamo sul nostro sito proposte che riguardano Roma e Milano, ma sono in arrivo altri immobili molto interessanti ancora nel capoluogo lombardo, a Pavia e sul lago di Como. Avevamo timore che il mercato immobiliare locale fosse saturo, ma in realtà sta rispondendo meglio di quanto ci immaginassimo. Stiamo ricevendo offerte di vendita anche da altre regioni d’Italia e siamo dunque anche in cerca di agenzie immobiliari di qualità con cui creare collaborazioni».


APPROFONDIMENTI

www.homestopeople.com

Maria Comotti