• 17/07/2024

Miller Group, Sostenibilità al cuore dell’impresa

 Miller Group, Sostenibilità al cuore dell’impresa

Miller Group integra la sostenibilità come pilastro centrale, con un headquarter efficiente, benessere dei dipendenti e inclusione sociale, puntando anche a ridurre emissioni e migliorare la sicurezza sul lavoro

 Miller Group integra la sostenibilità come pilastro centrale della sua strategia aziendale, con iniziative concrete come l’adozione di un headquarter ad alta efficienza energetica e la promozione di pratiche sostenibili nella comunità.

Inoltre, favorisce il benessere dei dipendenti, supporta l’inclusione sociale attraverso progetti per Neet, richiedenti asilo e persone con disabilità. Il gruppo punta a un futuro sostenibile, con un impegno attivo verso la riduzione delle emissioni, il miglioramento dell’efficienza energetica e lo sviluppo di tecnologie innovative per la sicurezza sul lavoro. Vediamolo insieme a Paul Renda, Ceo del Gruppo.

Come integrate la sostenibilità nei vostri obiettivi aziendali?

«La sostenibilità è un pilastro centrale nella nostra strategia aziendale e rappresenta il nostro impegno quotidiano nel restituire alla nostra comunità opportunità e benessere, creando le condizioni per uno sviluppo integrato di impresa e valori. Questo principio guida tutte le nostre azioni e iniziative, a partire dalla recente inaugurazione del nostro nuovo headquarter, un edificio moderno con alta efficienza energetica e consumi ottimizzati.

Questo passo significativo nel nostro percorso Esg non solo ha ridotto l’impatto ambientale, ma è servito anche per promuovere pratiche sostenibili nella comunità imprenditoriale. Parallelamente, abbiamo creato un ambiente di lavoro che favorisce il benessere dei nostri collaboratori attraverso orari flessibili, smart working e la promozione di stili di vita sani.

Questo mese, ad esempio, abbiamo lanciato un importante progetto sul benessere psicofisico in collaborazione con esperti trainer e psicologi, focalizzandoci su mindfulness e sviluppo del potenziale.

Queste iniziative mirano a creare un ambiente lavorativo positivo che si riflette nella produttività e nel benessere generale dei nostri collaboratori. Il nostro impegno sociale si estende anche al supporto attivo di iniziative comunitarie attraverso collaborazioni con Onlus e fondazioni. Nell’ultimo anno, abbiamo avviato progetti significativi per supportare l’inserimento lavorativo dei Neet, dei richiedenti asilo e delle persone con disabilità.

Queste azioni dimostrano come il nostro approccio alla sostenibilità non si limiti all’ambiente, ma abbracci anche l’integrazione sociale e lo sviluppo di valori fondamentali. Siamo convinti che un ruolo attivo nel nostro ecosistema territoriale possa promuovere concretamente l’integrazione, la socialità e lo sviluppo di valori fondamentali, creando un circolo virtuoso di crescita e benessere per tutti.

In sintesi, il nostro obiettivo è creare un impatto positivo sul territorio attraverso un approccio integrato alla sostenibilità, che combina efficienza energetica, benessere dei collaboratori e impegno sociale. Questo impegno olistico ci consente di restituire valore al territorio, contribuendo allo sviluppo di un ecosistema imprenditoriale sostenibile e inclusivo».

LOMBARDIA ECONOMY - La sostenibilità di Miller Group
Paul Renda

Quali tecnologie sostenibili state utilizzando o sviluppando all’interno del Miller Group?

«Al Miller Group, siamo impegnati nello sviluppo di tecnologie sostenibili che possano avere un impatto significativo non solo sulle operazioni aziendali, ma anche su problemi sociali critici.

Uno dei nostri progetti più importanti in questo ambito è Koala, una piattaforma innovativa progettata per migliorare la sicurezza e il benessere sul lavoro. In Italia, gli incidenti sul lavoro rappresentano un problema sociale grave e diffuso, con migliaia di casi registrati ogni anno.

Con Koala, vogliamo affrontare e mitigare questo problema cronico. La piattaforma utilizza tecnologie avanzate come machine learning, blockchain, intelligenza artificiale e realtà virtuale per creare un sistema integrato di gestione della sicurezza.

Koala non si limita a ottimizzare la gestione operativa e la produttività delle aziende, ma punta a ridurre significativamente il numero di incidenti sul lavoro. Utilizzando intelligenza artificiale e realtà virtuale, Koala offre una formazione immersiva e monitoraggio in tempo reale delle condizioni di sicurezza, permettendo ai datori di lavoro di intervenire prontamente in situazioni di rischio.

Questo approccio proattivo non solo migliora la sicurezza dei lavoratori, ma contribuisce anche a creare un ambiente di lavoro più sano e motivante. Oltre a Koala, siamo molto attivi nell’analisi dei dati da tre anni, utilizzando queste informazioni per estrarre insights utili a migliorare comportamenti virtuosi e ridurre gli sprechi lungo le filiere dei nostri clienti.

Questa analisi ci permette di ottimizzare l’efficienza operativa e promuovere pratiche più sostenibili. Ad esempio, monitorando i consumi energetici e le emissioni, possiamo proporre soluzioni che riducano l’impatto ambientale delle attività dei nostri clienti.

Attraverso l’implementazione di tecnologie come Koala e l’analisi dei dati, stiamo lavorando per affrontare problemi sociali rilevanti e promuovere la sostenibilità nelle operazioni aziendali. Il nostro impegno è volto a creare un futuro in cui la sicurezza sul lavoro e la sostenibilità ambientale siano elementi centrali del panorama imprenditoriale».

Collaborate con organizzazioni esterne o istituzioni accademiche per promuovere la sostenibilità?

«Sì, al Miller Group crediamo fermamente nel potere della collaborazione per promuovere la sostenibilità e affrontare le sfide globali. Abbiamo stabilito partnership strategiche con diverse organizzazioni esterne e istituzioni accademiche, che ci permettono di ampliare l’impatto delle nostre iniziative sostenibili e di sfruttare al meglio le competenze e le risorse disponibili.

Una delle nostre collaborazioni più significative è con l’Università Cattolica e la Fondazione E4Impact, sotto la guida del professor Mario Molteni, noto per il suo impegno verso il continente africano. Insieme, abbiamo avviato un importante percorso volto a migliorare le opportunità e le condizioni di lavoro in Africa. Attualmente, tramite il nostro lavoro, supportiamo oltre 30mila piccoli produttori di caffè nel loro processo di digitalizzazione.

Questo progetto aiuta i produttori a valorizzare le loro attività sui mercati internazionali, migliorando la loro capacità di competere e generare reddito sostenibile. La digitalizzazione consente di ottimizzare le pratiche agricole, ridurre gli sprechi e migliorare la qualità del prodotto finale, contribuendo così a un’agricoltura più sostenibile e redditizia. Inoltre, abbiamo supportato attivamente l’organizzazione di Earth Day Italia, presieduta da Pierluigi Sassi, anche in qualità di sponsor.

 Questo evento è un’importante piattaforma per promuovere la consapevolezza ambientale e i valori della sostenibilità. La nostra partecipazione riflette il nostro impegno a sensibilizzare il pubblico e a partecipare attivamente a iniziative che promuovono la sostenibilità a livello nazionale e internazionale. Più recente invece è la collaborazione con la Fondazione Allianz al progetto Umanamente.

La fondazione si dedica a offrire migliori prospettive di vita alle persone maggiormente in difficoltà, promuovendo progetti che favoriscono l’inclusione sociale e il benessere delle comunità. La collaborazione con Umanamente sotto il sapiente lavoro della presidente Emma Zucchi, ci permette di contribuire a progetti che hanno un impatto positivo su persone con disabilità, rafforzando il nostro impegno verso la responsabilità sociale.

 Oltre a queste collaborazioni, siamo sempre alla ricerca di nuove opportunità per lavorare con altre organizzazioni e istituzioni che condividano i nostri valori e obiettivi. Crediamo che la collaborazione sia fondamentale per affrontare le sfide globali della sostenibilità e per creare soluzioni innovative che possano beneficiare sia le imprese che la società nel suo complesso».

LOMBARDIA ECONOMY - La sostenibilità di Miller GroupCome coinvolgete i vostri dipendenti nelle iniziative di sostenibilità? Avete programmi di formazione per il personale riguardo le pratiche sostenibili?

«Crediamo fermamente che i nostri collaboratori siano il cuore pulsante delle nostre iniziative di sostenibilità. Per questo lavoriamo a una serie di iniziative per coinvolgerli attivamente cercando di farli sentire attori del cambiamento. Uno dei nostri programmi chiave è Miller Impact, un percorso progettato per sviluppare e sostenere soluzioni ad alto impatto sociale.

Sebbene questo programma sia rivolto principalmente alla creazione di valore sociale attraverso investimenti strategici, coinvolgiamo attivamente i nostri dipendenti in queste iniziative, offrendo loro l’opportunità di partecipare direttamente a progetti che hanno un impatto significativo sulla società.

Il nostro primo investimento nell’ambito di Miller Impact è stato in una start up ad alto impatto sociale, Jobobo, che opera per migliorare l’accesso al mondo del lavoro per i giovani e combattere il lavoro nero. Questo progetto ha coinvolto diversi reparti aziendali, permettendo ai nostri collaboratori di sviluppare una maggiore consapevolezza e competenza su temi cruciali.

Attraverso il loro coinvolgimento, i collaboratori non solo acquisiscono nuove competenze, ma si sentono parte di un progetto che ha un impatto reale e positivo sulla società. Recentemente, abbiamo fatto un secondo investimento nel capitale di una società specializzata in intelligenza artificiale.

Questo investimento mira a guidare il cambiamento positivo, offrendo alle Pmi soluzioni tecnologiche accessibili e a basso costo. Coinvolgendo i nostri dipendenti in questi progetti, non solo promuoviamo l’innovazione all’interno dell’azienda, ma li rendiamo partecipi di iniziative che possono avere un impatto significativo sull’ecosistema imprenditoriale e sulla società.

Stiamo lavorando attivamente per coinvolgere i nostri collaboratori in iniziative di sostenibilità attraverso un doppio approccio: da un lato, partecipando attivamente a progetti imprenditoriali ad alto impatto sociale sostenuti dal programma Miller Impact; dall’altro, fornendo opportunità di crescita attraverso il supporto allo sviluppo di queste iniziative.

Vogliamo che i nostri collaboratori si sentano attori del cambiamento, contribuendo con il loro impegno e le loro competenze a costruire un futuro più sostenibile e inclusivo. Questo approccio non solo migliora la loro motivazione e il senso di appartenenza, ma crea anche un ambiente di lavoro più dinamico e orientato all’innovazione».

Quali sono i vostri obiettivi di sostenibilità per i prossimi cinque anni?

«Nei prossimi cinque anni, uno dei nostri principali obiettivi è promuovere e rafforzare la parità di genere all’interno delle aziende. Ci siamo recentemente certificati per la parità di genere e siamo orgogliosi di avere oltre l’80 per cento del nostro personale composto da donne.

Questo rappresenta un traguardo significativo, ma il nostro impegno non si ferma qui. Abbiamo avviato un ambizioso percorso per certificare 100 aziende clienti per la parità di genere entro un triennio, un’iniziativa concreta per sostenere il ruolo delle donne nel mondo del lavoro in Italia, dove attualmente solo 1800 aziende hanno ottenuto questa certificazione.

Parallelamente, lavoreremo intensamente sul tema dell’integrazione. Intendiamo sviluppare ulteriori progetti per supportare l’inserimento lavorativo di persone provenienti da contesti svantaggiati. Crediamo che favorire l’inclusione sociale e lavorativa sia fondamentale per costruire una società più equa e coesa.

Un altro importante obiettivo è valorizzare maggiormente l’attività di Miller Impact, continuando a investire in società ad alto impatto sociale e rafforzando le partnership con realtà che condividono i nostri valori e il nostro impegno verso il cambiamento.

Miller Impact continuerà a essere il fulcro delle nostre iniziative per creare soluzioni innovative e sostenibili che possano avere un impatto positivo sulla società. Inoltre, ci concentreremo sul miglioramento dell’efficienza energetica e sulla riduzione delle emissioni di carbonio.

Continueremo a sviluppare il nostro headquarter per renderlo completamente alimentato da fonti rinnovabili, un passo fondamentale nel nostro impegno verso la sostenibilità ambientale.

Implementeremo anche nuove tecnologie e pratiche sostenibili nei processi aziendali per ridurre l’impatto ambientale delle nostre attività e quelle dei nostri clienti. Infine, ci impegneremo a promuovere una cultura aziendale orientata alla sostenibilità, fornendo formazione continua ai nostri dipendenti e coinvolgendoli attivamente nelle nostre iniziative.

Vogliamo che ogni membro del Miller Group si senta parte integrante del nostro percorso verso un futuro più sostenibile e inclusivo. Siamo entusiasti di ciò che abbiamo realizzato finora, ma siamo anche consapevoli che il meglio deve ancora venire. Continueremo a lavorare con passione e determinazione per raggiungere i nostri obiettivi di sostenibilità, certi che il nostro impegno porterà a un impatto positivo duraturo per le aziende, la società e l’ambiente».

Scopri di più sul sito di Miller Group

Leggi altro in primo piano

Martina Rossi

Coordinatrice editoriale

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche