• 24/06/2024

Legami CoValenti, scuola e impresa

 Legami CoValenti, scuola e impresa

Legami CoValenti “Dalla scuola all’impresa e ritorno”

Dai deodoranti sostenibili allo stucco metallizzato, dagli shampoo innovativi alle avveniristiche tecniche agricole, dalle prospettive per la gomma alla stampa 3D con termoindurenti.

Sono alcuni dei progetti laboratoriali degli studenti che hanno lavorato fianco a fianco con le imprese del territorio, nell’ambito dell’iniziativa “Legami CoValenti”, lanciata grazie alla sinergia tra i due gruppi merceologici di Confindustria Bergamo Chimici e Materie Plastiche e Gomma e i tre istituti a indirizzo chimico della nostra provincia, Natta di Bergamo, Marconi di Dalmine e Archimede di Treviglio, a cui si aggiunge l’Istituto Erba di Castellana Grotte in provincia di Bari, gemellato con il Natta.

Il percorso ha preso avvio lo scorso anno scolastico, in seguito all’accordo siglato tra Confindustria Bergamo e le tre scuole bergamasche, con l’obiettivo di rafforzare il raccordo tra scuola e mondo del lavoro, e si articola in tre anni, accompagnando nel complesso circa 400 ragazzi dalla terza alla quinta superiore con la coprogettazione di unità didattiche integrate nei curricula scolastici.

Anche durante il secondo anno di sperimentazione si sono alternati interventi in aula, visite aziendali e attività di laboratorio legate a specifici progetti assegnati dalle aziende. Queste le 17 imprese coinvolte: Alfaparf Milano, AOC Italia, Bellini, Cicieffe, Farmol, Flamma Group, Iterchimica, Radici Partecipazioni, Siad per il Gruppo Chimici e CESAP, Gewiss, Italian Cable Company, Naster, NTS, Oldrati Group, Radici Novacips e Tecnogomma International Group per il Gruppo Materie Plastiche e Gomma.  

Le presentazioni dei lavori condotti durante l’anno sono cominciate questa mattina, nell’Auditorium di Confindustria Bergamo, precedute dai saluti di Marco Manzoni, Vicepresidente con delega Education, che ha sottolineato il carattere innovativo del progetto, dove tecnici e docenti realizzano unità didattiche di apprendimento in linea con i fabbisogni del territorio, fortemente integrate con la formazione post diploma, in particolare ITS.

Sono seguite l’introduzione di Silvio Dorati, Presidente del Gruppo Materie Plastiche e Gomma di Confindustria Bergamo, e le presentazioni degli studenti sui casi sviluppati intorno alla unità didattica “Polimeri ed economia circolare”.

La mattinata si è chiusa con una tavola rotonda con Maria Amodeo, Dirigente Scolastico dell’Istituto Natta, Chiara Pardi, Dirigente Scolastico dell’Istituto Archimede, e Caterina Rocca, Docente dell’Istituto Marconi.

Mercoledì 29 maggio, a partire dalle ore 9, nell’Auditorium dell’Istituto Natta, prenderà il via la seconda e ultima giornata dedicata all’unità didattica “Processi e cicli produttivi chimici”. Dopo il saluto di Maria Amodeo, interverranno Mariella Giannattasio, Presidente del Gruppo Chimici di Confindustria Bergamo, Cesare De Palma, Delegato Education di Confindustria Puglia e Amedeo Borricelli, Past President del Gruppo Chimici Confindustria Bari|BAT.

Seguiranno le presentazioni degli studenti e, a fine mattinata, le considerazioni di Maria Amodeo e di Teresa Turi, Dirigente dell’Istituto ISIS Luigi dall’Erba di Castellana Grotte (BA). I lavori proseguiranno poi nel pomeriggio con le ultime presentazioni.

L’iniziativa ha ricevuto il plauso del Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara che non sarà presente all’Istituto Natta per precedenti impegni e che, in una lettera alla Dirigente, ha ribadito l’importanza di una forte e qualificata filiera dell’istruzione tecnico-professionale.

Dichiarazione di Silvio Dorati, presidente del Gruppo Materie Plastiche e Gomma di Confindustria Bergamo

“Il comparto dei Polimeri, declinato in Materie Plastiche e Gomma, che a Bergamo coinvolge circa 13.000 addetti, rappresentando a livello nazionale circa l’8% del fatturato e dell’export, sta vivendo un momento di grandissima trasformazione, legata alle importanti sfide della sostenibilità e della transizione ecologica.

Grazie al progetto Legami CoValenti, abbiamo dato vita a una sperimentazione di alto profilo, caratterizzata dalla coprogettazione delle imprese con le scuole del territorio, che sta portando importanti risultati sul fronte del rafforzamento delle competenze in linea con i cambiamenti del settore”.

Dichiarazione di Mariella Giannattasio, presidente del Gruppo Chimici di Confindustria Bergamo

“La chimica a Bergamo è un settore trainante. Concentrandosi sul comparto strettamente chimico, quindi escludendo quello farmaceutico, le imprese della provincia coinvolgono circa 8.000 addetti e contribuiscono per l’8% per cento del fatturato e il 7,5% dell’export nazionale.

In particolare, i nostri prodotti si rivolgono per il 71% verso l’industria e la gomma-plastica è il principale comparto di destinazione.

Con “Legami CoValenti” diamo sempre più concretezza a una collaborazione “di filiera”, con i Gruppi Chimici e Materie Plastiche e Gomma impegnati nella realizzazione di un progetto lungimirante, che sostiene l’innovazione del territorio”.

Leggi altro su Formazione e Impresa

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche