• 30/11/2022

Maxi investimento a Treviglio a sostegno dello sviluppo del territorio

 Maxi investimento a Treviglio a sostegno dello sviluppo del territorio

Presentato nella sede di Confindustria Bergamo il progetto d’investimento immobiliare nel centro di formazione del Consorzio Enfapi

Questo consentirà il deciso potenziamento e ampliamento dell’offerta formativa, a sostegno di un’area strategica per lo sviluppo della provincia, dove la presenza di iniziative imprenditoriali è in significativa espansione, come testimoniato dalla crescita del 13,2% del valore aggiunto per addetto, rispetto al 9,1% di media provinciale (dati ante Covid) e anche dalla forte crescita demografica. L’intervento si inserisce in un piano per rafforzare il presidio dell’area della Bassa Bergamasca con attività di sviluppo e fidelizzazione per le aziende del territorio e il lancio di progetti dedicati, in particolare sui temi della logistica e delle infrastrutture.

Il presidente di Confindustria Bergamo Stefano Scaglia e il presidente del Consorzio Enfapi Giovanni Grazioli hanno illustrato, durante l’incontro stampa, gli obiettivi e le modalità attuative del progetto. Servizi Confindustria Bergamo Srl, braccio operativo di Confindustria Bergamo, procederà all’acquisto di un immobile contiguo all’attuale sede, da dedicare a nuove aule e laboratori pari a una superficie di circa 900mq per un importo di 700mila euro. Seguirà la ristrutturazione degli spazi, della durata di circa 6 mesi, per un importo previsto di 1,3 milioni di euro. In totale l’ammontare dell’investimento sarà quindi di circa 2 milioni di euro. L’operazione sarà coperta all’80% da un prestito bancario, con successivo contratto di locazione al Consorzio Enfapi.

L’avvio dei lavori è previsto nel prossimo luglio e la consegna dei locali entro dicembre 2022. Il maxi investimento è il quarto di una serie di operazioni condotte da Confindustria Bergamo, tramite Servizi Confindustria Bergamo, a partire dal 2001, con l’acquisto del primo immobile a Treviglio,  a cui è seguito nel 2007 un ampliamento degli spazi tramite acquisto e ristrutturazione di un secondo immobile, completato dieci anni dopo da un’ulteriore acquisizione con ristrutturazione, per complessivi 2,3 milioni di euro fra i vari step.

Grazie alla nuova sede, ci sarà un sostanziale incremento degli spazi per la didattica e l’attività laboratoriale, a sostegno di un piano di forte sviluppo della filiera formativa, affiancando alla già collaudata formazione professionale, con focus in ambito meccanico e logistico, la formazione tecnica, in sinergia con l’Itis Archimede di Treviglio, la formazione tecnica superiore, tramite lo sviluppo di percorsi Ifts e Its in apprendistato, e la formazione rivolta al personale già inserito in azienda o in cerca di ricollocazione. L’obiettivo è quello di rispondere, con un sistema articolato e flessibile, ai bisogni emergenti delle imprese, ma anche di formare profili professionali forti e ben strutturati in grado di proporsi con successo su un mercato del lavoro in costante evoluzione.

“Enfapi – sottolinea il presidente di Confindustria Bergamo Stefano Scaglia –  è una grande ricchezza per il territorio, che Confindustria Bergamo ha negli anni costantemente supportato, favorendo azioni di sistema. Ora, con questo nuovo significativo intervento, rafforziamo ulteriormente il presidio di Treviglio e della Bassa Bergamasca, consapevoli dell’importanza di un’offerta formativa sempre più qualificata e mirata e della necessità di essere vicini al territorio, sostenendo lo sviluppo delle imprese con progetti di alto profilo”.

 “L’intervento che abbiamo presentato – rileva il presidente del Consorzio Enfapi Giovanni Grazioli – è, prima di tutto, una importante risposta alle esigenze formative del territorio, alla pressante richiesta delle aziende che da tempo evidenziano la difficoltà nel trovare manodopera qualificata e alla volontà di Enfapi di supportare queste richieste accrescendo l’offerta formativa con l’attivazione di nuovi corsi, volontà che non avrebbe potuto concretizzarsi senza la possibilità di utilizzare nuovi spazi. E’ poi una conferma dello stretto rapporto di collaborazione tra Enfapi e Confindustria Bergamo e dell’attenzione che la nostra Associazione, che ringrazio per la disponibilità, riserva al tema della formazione e ad un territorio in grande trasformazione come quello della pianura”.

 Commento di Olivo Foglieni, presidente gruppo Fecs di Ciserano e vice-presidente di Confindustria Bergamo

 “La formazione è sempre più centrale per la competitività delle imprese, che devono poter contare su personale preparato per poter crescere. Confindustria Bergamo, con questa iniziativa, in modo lungimirante investe sulle persone, offrendo opportunità formative solide a giovani che cercano un’occasione per inserirsi con successo nelle aziende, seguendo percorsi scolastici non troppo lunghi, ma solidi e strutturati. Non si tratta di un semplice investimento immobiliare ma di un progetto di grande significato per il futuro del territorio”.

Commento di Gianfranco Colombo, presidente di Colombo Filippetti spa

“Il Centro Enfapi di Treviglio è una presenza “storica”, con oltre 40 anni di attività, che nel tempo si è sempre più radicata, soprattutto, da quando, a partire dal 2001, ha potuto contare su una struttura stabile e sul conseguente accreditamento della sede operativa presso la Regione Lombardia. Le attività formative, grazie agli adeguamenti della struttura, sono state in continua progressione. Di pari passo è cresciuto anche il coinvolgimento delle imprese del  territorio, premiate dalla disponibilità di giovani ben preparati all’inserimento aziendale. Ora, grazie a questo nuovo investimento, il Centro potrà compiere un ulteriore importante passo, potenziando e diversificando l’offerta formativa”.

Leggi anche