• 25/02/2024

Presentata la XV edizione di Switch2Product

 Presentata la XV edizione di Switch2Product

Dall’idea alla startup: Switch2Product chiude l’edizione 2022 con il Demo Day e inaugura il programma 2023

Cos’hanno in comune un gioco per bambini con disturbi del linguaggio, dei fitofarmaci bio, un sistema di navigazione interstellare e un dirigibile? Sono alcuni dei 21 progetti finalisti del percorso di accelerazione di Switch2Product 2022 che ieri mattina hanno presentato la propria idea davanti a una platea di investitori e aziende. Il Demo Day, che si è tenuto al MADE – Competence Center Industry 4.0, è la tappa finale del lavoro compiuto durante i 4 mesi di accelerazione coordinati da PoliHub, durante i quali le startup hanno raccontato come intendono portare sul mercato le proprie innovazioni tecnologiche e scientifiche.

Nel pomeriggio di martedì 13 giugno, è stata, inoltre, presentata la XV edizione di Switch2Product (sito web), la cui fase di raccolta candidature si chiuderà il 7 luglio. S2P è il Programma d’Innovazione organizzato da PoliHub, Technology Transfer Office del Politecnico di Milano e Officine Innovazione di Deloitte, nato per supportare la creazione di startup innovative, valorizzando i frutti dell’attività di ricerca e promuovendo l’imprenditorialità.

DALL’IDEA ALLA STARTUP

Colmare il gap tra mondo accademico e industria attraverso il supporto a progetti che hanno la capacità di rispondere alle sfide della contemporaneità. Questo l’obiettivo di Switch2Product che si rivolge a studenti, ricercatori, dottorandi di ricerca, docenti e alumni del Politecnico di Milano, POLIMI Graduate School of Management e Poli.design.

I team selezionati verranno affiancati da PoliHub lungo un percorso di formazione imprenditoriale e potranno accedere a grant e percorsi di accelerazione su misura, allo scopo di entrare in contatto con investitori e partner per realizzare un prototipo industriale o ottenere investimenti mirati a trasformare l’idea in una startup. Novità dell’edizione 2023, il percorso pensato per attrarre e stimolare gli studenti all’imprenditorialità.

Le categorie sono quattro: Health&Med Tech, Climate Tech & Circular Economy, Industries Transformation, New ways of working and living.

 

LA FORZA DEL TEAM: GLI EMPOWERING PARTNER

Anche quest’anno sono numerose le aziende e le istituzioni che hanno scelto di credere nell’innovazione e nel valore del trasferimento tecnologico, contribuendo attivamente con le proprie competenze e relazioni e sostenendo il programma in qualità partner, mettendo a disposizione grant in denaro a favore delle startup più promettenti, con cui avviare collaborazioni.

La forza di Switch2Product è rappresentata non solo dal numero dei partecipanti ma anche dal supporto che deriva da partnership consolidate, come quella con Camera di commercio di Milano Monza Brianza e Lodi che premierà tre progetti tecnologici, in grado di dare risposte concrete ai temi della transizione energetica, dell’economia circolare, del turismo sostenibile e della trasformazione digitale sia in ambito sociale, culturale e creativo, sia in ambito lavorativo.

L’ACCESSO AI FONDI: GLI INVESTOR PARTNER

Due i fondi coinvolti nel programma che supporteranno i progetti a valle del percorso di accelerazione: Poli360, nato dalla collaborazione tra il fondo di Venture Capital 360 Capital e Politecnico di Milano, dedicato al trasferimento tecnologico e al go-to-market; Tech4Planet, il Polo Nazionale di Trasferimento Tecnologico di CDP Venture Capital Sgr, nato in collaborazione con il Politecnico di Milano insieme al Politecnico di Bari e di Torino, dedicato ai progetti concepiti all’interno dei laboratori di ricerca dedicati alla Sostenibilità ambientale.

I PIONEER PARTNER: COMPETENZE E FORMAZIONE

 Numerose le organizzazioni che confermano il loro sostegno al programma, mettendo a disposizione dei team i propri servizi e competenze: POLIMI Graduate School of Management, che partecipa anche quest’anno con i team di studenti iscritti ai programmi MBA ed Executive MBA tra i quali verrà premiato il team ritenuto più meritevole, lo studio RP Legal & Tax, che curerà tutti gli aspetti legali con particolare approfondimento degli ambiti IP e venture capital, FSI che sostiene S2P attraverso la partnership con Fondazione Politecnico di Milano, Bugnion che assisterà i team nella definizione e implementazione di una corretta strategia di tutela e valorizzazione della proprietà intellettuale e A2A che sosterrà il programma nell’ambito dell’accordo con il Politecnico di Milano per lo sviluppo di iniziative di innovazione, ricerca e formazione nel settore Energy & Utility. Infine, SAES darà la possibilità alle startup più promettenti in ambito Materials Science di accedere a RedZone, il programma di accelerazione dedicato ai materiali avanzati.

SWITCH2PRODUCT: UNA SFIDA PER L’INNOVAZIONE

Le candidature saranno aperte fino al 7 luglio. Da quel momento in poi partirà il processo di selezione, suddiviso in tre step: una prima fase in cui PoliHub selezionerà i 90 progetti più promettenti; una seconda fase in cui una giuria composta da investitori, esperti di mercato e aziende partner individuerà i migliori 45 progetti che parteciperanno alle 6 settimane di pre-accelerazione. Infine, una terza fase che decreterà i vincitori.

I team arrivati allo step finale potranno ricevere:

  • l’accesso, su invito di PoliHub, al percorso di accelerazione della durata di 4 mesi, dedicato allo sviluppo imprenditoriale e tecnologico
  • contributi economici allo sviluppo messi a disposizione dal Politecnico di Milano e dai Partner dell’Iniziativa, suddivisi in: Grant S2P, erogati dal Technology Transfer Office (TTO) del Politecnico di Milano e Special Grant, messi a disposizione dai Partner.

Tutti i partecipanti riceveranno l’accesso per un anno alla community e ai servizi di membership di PoliHub.

“La paura di fallire uccide le imprese sul nascere. Un freno che spesso impedisce, specialmente ai più giovani, di provare a tradurre buone idee in progetti imprenditoriali promettenti. Un ostacolo che vogliamo superare. Per questo abbiamo deciso di introdurre una novità significativa in questa edizione: dividere il percorso rivolto ai ricercatori da quello proposto agli studenti. Due gruppi che hanno esigenze e livelli di maturità diversi tra loro. Dobbiamo fare in modo che si creino le condizioni più adatte per permettere a entrambi di affinare le proposte con strumenti adeguati”, commenta Donatella Sciuto, Rettrice del Politecnico di Milano.

 “Siamo orgogliosi di poter toccare con mano i risultati di questa duratura, solida e proficua collaborazione con il Politecnico di Milano e PoliHub per il settimo anno consecutivo”, afferma Gabriele Secol, Partner di Officine Innovazione. “Unire le conoscenze capillari del nostro network alle eccellenze del mondo accademico ci permette di mettere a disposizione dell’imprenditoria italiana soluzioni all’avanguardia, rendendole più fruibili grazie al nostro impegno continuo per avvicinare i due mondi e facilitare il trasferimento della tecnologia. Il processo di innovazione intrapreso dal nostro Paese e accelerato dalle risorse del PNRR non può prescindere dalla valorizzazione dei talenti e dallo sviluppo di nuova imprenditoria: un grande impegno anche nei confronti delle nuove generazioni, che coniuga competenze e creatività, accademia, mercato e istituzioni in un’ottica di lungo periodo”.

“Cambiamento climatico, biotecnologie, mobilità sostenibile, AI, transizione energetica: sono solo alcuni dei temi caldi del nostro tempo. Per rispondere in maniera adeguata a queste questioni oggi è più che mai necessaria la collaborazione tra mondo accademico e mondo delle imprese, con competenze e capitali e uno sguardo globale. S2P è un catalizzatore di idee e competenze, capace da 15 anni di produrre alcune delle startup più promettenti del nostro Paese che saranno le imprese capaci di rispondere alle sfide del futuro”, conclude Andrea Sianesi, Presidente PoliHub.

Switch2Product è sostenuta da:

Main Partner: Politecnico di Milano, PoliHub, Officine Innovazione di Deloitte

Empowering Partner: Camera di commercio di Milano Monza Brianza e Lodi

Investor Partner: Poli360, Tech4Planet

Pioneer Partner: A2A, Bugnion, FSI, POLIMI Graduate School of Management, RP Legal & Tax, SAES Getters

Growth Partner: Bio4Dreams, Fondazione Golinelli, GDMH – Gemelli Digital Medicine & Health, IFT CNR, Nemo Lab, Simbiosi

Service Partner: Smart Revolution

Community Partner: Alumni Politecnico, Entrepreneurship Club, Jemp, POLI.design

 

Politecnico di Milano

Il Politecnico di Milano è una delle migliori università a livello mondiale, 1° in Italia e 139° al Mondo secondo la prestigiosa classifica QS World University Ranking.

Fondato nel 1863, è la più grande scuola di architettura, design e ingegneria in Italia, con tre sedi a Milano e cinque Poli territoriali. Grazie ad una forte politica di internazionalizzazione, la maggior parte dei corsi di laurea magistrale e di dottorato si tengono interamente in lingua inglese, questo richiama studenti internazionali di valore provenienti da più di 100 Paesi. La didattica è sempre più legata alla ricerca, permettendo di raggiungere alti standard internazionali e creando connessioni con il mondo delle imprese. Molti importanti scienziati e architetti hanno studiato e insegnato qui, tra questi Giulio Natta, premio Nobel per la Chimica nel 1963.

Officine Innovazione è la società del network italiano Deloitte che promuove la cultura dell’innovazione e fornisce alle imprese clienti servizi di innovation development e management. Essa opera all’interno e per il network Deloitte grazie a partnership sia consolidate che nuove con lo scopo di guidare l’evoluzione della business community in Italia in una logica più ampia di Trasferimento Tecnologico e Open Innovation, integrando a 360° il mondo delle startup, università e centri di ricerca.

PoliHub
PoliHub è l’Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano, gestito dalla Fondazione dell’Ateneo. La sua mission è quella di accompagnare la nascita di startup deep tech che generino valore per la società e l’economia verso un modello di progresso sostenibile, grazie a scienza e tecnologia e facendo leva sull’ecosistema del Politecnico di Milano. PoliHub sostiene la nascita e lo sviluppo di startup deep tech, accompagna aziende nazionali e multinazionali nell’esplorazione di nuovi prodotti, servizi e modelli di business e supporta le relazioni tra startup, aziende, esperti, istituzioni e investitori, costruite sulla condivisione di risorse e competenze, con l’obiettivo di accelerare il progresso tecnologico e creare benefici economici e strategici.

LOMBARDIA ECONOMY - Presentata la XV edizione di Switch2Product
Enrico Deluchi – General Manager di PoliHub

Leggi altri articoli: in Primo Piano – Start Up e Pmi Innovative

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche