• 30/09/2022

Superbonus: Renda (SpartanTech) – inserire i video nella documentazione è un passo in avanti ma non basta

 Superbonus: Renda (SpartanTech) – inserire i video nella documentazione è un passo in avanti ma non basta

PAUL RENDA

Per chiudere il cerchio serve utilizzare la blockchain per garantire la certezza spazio-temporale

“La scelta di abbinare i video alla documentazione per il Superbonus per le ristrutturazioni del 110 per cento è un elemento fondamentale per contrastare le frodi. Tuttavia, ciò non basta, per garantire la reale veridicità spazio-temporale serve ricorrere all’uso della blockchain che può garantire il sistema in modo inequivocabile.
Il Paese può cogliere le criticità emerse nei controlli per fare un passo avanti dal punto di vista tecnologico implementando le tecnologie in una serie di processi correlati alla filiera edilizia. Sono ormai due anni che raccontiamo che la soluzione a molti dei problemi emersi nel mondo dei bonus edilizi poteva essere risolta con il ricorso a tecnologie e soluzioni presenti sul  mercato da tempo.”

Lo dichiara Paul Renda, CEO di Spartan Tech, start up milanese specializzata nello sviluppo di soluzioni blockchain ad alta efficienza e caratterizzate da un’importante attenzione alla sostenibilità.
Tra i progetti di maggior successo Lifecredit (https://lifecredit.lifegate.it): la piattaforma nativa blockchain per la gestione di ecobonus e superbonus.

“Gli allarmi legati alla privacy, se fosse usata la blockchain, sarebbero ingiustificati- continua Renda- perchè una delle caratteristiche della blockchain è la privacy garantita dal sistema di hashing, una forma di crittografia unidirezionale che tutela i soggetti coinvolti nella filiera.
In queste settimane stiamo leggendo molti pareri contrari all’utilizzo di tali soluzione tuttavia non ne comprendiamo il motivo. Dal punto di vista del costo e del processo si tratta di soluzioni plug and play inimpattanti sui costi dell’intervento. Al contrario riteniamo rappresenti una soluzione di grande supporto per quelle aziende che intendono operare in modo legale ed efficace.
Quando abbiamo lanciato Spartan Tech avevamo un progetto: aiutare migliaia di PMI nell’avere soluzioni blockchain a prezzi accessibili e abilitare massivamente l’ecosistema italiano all’uso di queste tecnologie di frontiera.
Abbiamo cominciato a lavorare sul Superbonus dall’inizio quando un importante operatore straniero ha iniziato ad investire in Italia grazie a questa misura e per avere la certezza di non incorrere in frodi e, conoscendo come nel mercato italiano le norme possano cambiare rapidamente, ci ha chiesto di sviluppare una soluzione in grado di tutelare la sua operatività.
Abbiamo creato una soluzione in blockchain proprio per perimetrare la responsabilità all’interno della filiera e mentre la stavamo sviluppando c’è parso subito chiaro che una così grande mole di dati e di pratiche gestite avrebbe necessitato di un uso di machine learning, intelligenza artificiale, che permettessero di comprendere la qualità delle pratiche e quindi dei crediti.
Grazie a queste soluzioni abbiamo aiutato i nostri clienti nell’individuare le pratiche che contenevano elementi di criticità e analizzarle a fondo in modo da scartarle solo dopo accurate verifiche.
Insieme a nostri partner, con l’utilizzo dei droni siamo inoltre in grado in massimo 48 ore di operare verifiche in loco per verificare la conformità edilizia.
Le soluzioni ci sono ed i costi oggi sono anche ininfluenti rispetto alla mole dei lavori e all’impegno economico per lo Stato.”

Spartan Tech si contraddistingue per un’attenzione particolare allo sviluppo di soluzioni ad alto impatto sociale e ambientale che si fanno apprezzare, tra l’altro, per facilità d’uso e costi accessibili. Una tech company – il cui payoff è “Tecnologia democratica, tecnologia etica” – nata con il fine di colmare un gap sul mercato offrendo soluzioni Blockchain all’avanguardia dal punto di vista tecnologico caratterizzate da una spiccata facilità di utilizzo.
Tutta l’attività Spartan Tech è connotata da una grande attenzione rispetto ai temi della sostenibilità: per questo le soluzioni sono sviluppate in modo da differenziarsi per un consumo energetico di diversi ordini di grandezza inferiore rispetto agli standard di settore.

Leggi anche