• 28/05/2024

Ufficio Biofilico lavorare con più benessere

 Ufficio Biofilico lavorare con più benessere

A fine 2024 verranno ultimati i lavori nella zona del Parco Lambro di Milano. L’ufficio biofilico aiuterà chi lavora nei suoi uffici a vivere giornate con più benessere. Come ci riuscirà questo ufficio sostenibile e del futuro ormai prossimo? Ce lo svela Antonio Napoleone, CEO di Europa Risorse.

In cosa consiste l’innovazione dell’ufficio biofilico?

L’ufficio biofilico mette al centro il benessere e l’armonia dei lavoratori. Un luogo capace di favorire l’integrazione dell’uomo con la natura e quindi con spazi pieni di piante, che vengono lasciate crescere in maniera più naturale e spontanea possibile. Altri punti di forza sono: luce naturale, aerazione naturale dei locali, controllo dei rumori, materiali da costruzione naturali, colori giusti e ampi spazi interni ed esterni per incontri di lavoro formali e meno formali. L’ufficio biofilico favorisce momenti di condivisione e creatività, invita al movimento, a condurre una vita più sana e quindi a rispettare di più l’ambiente e se stessi. Come dimostrano tanti studi scientifici autorevoli, nell’ufficio biofilico si viene a lavorare più contenti, ci si ammala meno, e tutto questo si traduce in una migliore produttività, maggiore presenza sul lavoro e formazione di talenti che tendono a rimanere più volentieri in azienda. L’ufficio biofilico contribuisce notevolmente a migliorare i risultati economici dell’azienda anche se non era questo lo scopo iniziale.

Quanto è importante innovare in architettura?

Credo che facendo il nostro lavoro di developer non dobbiamo perdere una singola occasione per migliorare e innovare il nostro settore del real estate. Per questo scegliamo sempre architetti capaci di innovare l’architettura interpretando con attenzione le nuove esigenze degli utilizzatori ma anche l’introduzione delle nuove tecnologie smart e digitali. Innovare però non significa fare per forza cose originali e strane, forse oggi innovare significa più umilmente riportare l’uomo il più possibile nel suo habitat naturale, di invertire il trend di volerlo adattare forzatamente ad un ambiente artificiale dannosi per lui e per la natura.

Secondo Lei qual è il trend 2023 dell’urbanistica?

La città del futuro è una città sostenibile, resiliente e inclusiva: è una città che realizza gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 e in linea con i criteri ESG. Penso che stiamo accelerando la nostra presa di coscienza di quanti danni i nostri stili di vita degli ultimi decenni stanno creando al pianeta e a noi stessi. Il trend 2023 continuerà, forse ancora troppo lentamente, a seguire questo percorso verso le città più verdi e vivibili. In questo senso sono più importanti i progetti di ristrutturazione e di rigenerazione che non le nuove costruzioni su terreni incontaminati.

 

lombardia economy -Ufficio Biofilico
Da sinistra, Antonio Napoleone – Presidente di Europa Risorse – e Stefano Mancuso Botanico

Giorgio Nadali

Giornalista, formatore, coach, scrittore

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche