• 19/04/2024

Viaggio virtuale nella Milano di Verdi

 Viaggio virtuale nella Milano di Verdi

La start up innovativa Way Experience è specializzata nella produzione e distribuzione al grande pubblico di esperienze e viaggi virtuali e culturali: al genio di Giuseppe Verdi è dedicato il progetto You Are Verdi

Giuseppe Verdi, il celebre compositore italiano del XIX secolo, ha svolto un ruolo di fondamentale importanza nella storia e nell’identità culturale della città di Milano. Nato il 10 ottobre 1813 a Roncole di Busseto, nel territorio parmense, Verdi trascorse gran parte della sua vita a Milano, diventando un simbolo della città e un’autentica icona della musica italiana.

La presenza di Verdi a Milano non si limitò soltanto alla sua residenza, ma ebbe un impatto duraturo sulla vita musicale della città. È a Milano che Verdi presentò molte delle sue opere più famose, che si trasformarono in autentiche pietre miliari dell’opera lirica.

Il Teatro alla Scala, uno dei templi mondiali dell’opera, fu il palcoscenico privilegiato per le prime rappresentazioni di alcune delle opere più celebri di Verdi, come Nabucco, Rigoletto e La Traviata. Le opere di Verdi non solo incantarono il pubblico milanese, ma ebbero anche un impatto profondo sulla scena musicale internazionale, contribuendo a consolidare il prestigio e l’influenza culturale di Milano nel panorama artistico mondiale.

Proprio al genio di Giuseppe Verdi è dedicato il progetto You Are Verdi, un viaggio nel tempo e nello spazio ideato da Way Experience, la media company tra i leader in Italia dei progetti di Virtual Reality nel settore del turismo culturale.

La start up innovativa, specializzata nella produzione e distribuzione al grande pubblico di esperienze immersive culturali e turistiche, è attiva dal 2019. Fondata da Pier Francesco Jelmoni e Marco Pizzoni, ha già raggiunto alcuni importanti traguardi nel settore dell’innovazione culturale: in particolare ha vinto l’Oscar dell’innovazione, Premio Angi 2022, ed è stata selezionata nell’ambito Impact4Art per un investimento impact della Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore.

You Are Verdi è il suo ultimo appassionante progetto tra reale e virtuale dedicato al più noto e popolare compositore italiano a cui La Scala di Milano renderà omaggio per l’apertura della nuova stagione con la Prima del 7 dicembre 2023, che sarà il Don Carlo. «You Are Verdi è un omaggio che Way ha voluto fare a uno dei personaggi più importanti della storia d’Italia.

Come sempre, abbiamo lavorato per creare un’esperienza intensa: non solo un viaggio reale nei luoghi verdiani più belli di Milano, ma anche un viaggio virtuale alla scoperta della vita e della musica del grande Maestro di Busseto, un vero e proprio viaggio nel tempo reso possibile grazie alle nuove tecnologie di Virtual Reality» racconta Marco Pizzoni CEO e Co-founder di Way.

Perché proprio Verdi? Come sottolinea il ceo Pizzoni: «Crediamo che riscoprire la figura umana di Verdi, la sua integrità, il suo coraggio e la sua arte possa donare a tutti, e in particolare ai giovani, un grande esempio a cui aspirare. Per realizzare questo straordinario progetto, come accade nelle grandi produzioni operistiche, è stata necessaria l’armonia di molti differenti talenti: oltre al team di Way, hanno lavorato oltre 200 persone tra musicisti, scrittori, registi, fonici, programmatori e artisti digitali».

Il viaggio virtuale permette ai partecipanti di vivere, grazie alla tecnologia di Virtual Reality, un’esperienza in una Milano dell’epoca ricostruita con accuratezza filologica.

Il viaggio si svolge in cinque tappe: si parte dalla sera della Prima del Nabucco, il 9 marzo 1842, nella vivace atmosfera dell’epoca, nel Teatro alla Scala che, a metà dell’Ottocento, non aveva ancora una piazza antistante. Le luci del teatro si accendono, segnando l’inizio dell’opera che avrebbe reso famoso il giovane Verdi.

La seconda tappa si svolge in concomitanza con i tumulti popolari di Milano nel 1848: gli spettatori si trovano immersi nella battaglia, tra fumi e polvere. Ricordiamo che Verdi, ispirato dalla lotta per l’indipendenza, compose il celebre Inno delle nazioni per commemorare quegli eventi e sostenere la causa patriottica.

La terza tappa si svolge alla villa di Verdi a Sant’Agata, dove gli spettatori potranno vedere il compositore lavorare alla sua scrivania, di notte, davanti allo spartito. Il Preludio della Traviata accompagna la scena.

Nella quarta tappa, Verdi parla degli artigiani e degli operai che lavorano dietro le quinte del teatro d’opera, accompagnando gli spettatori ad apprezzare l’Aida da un punto di vista privilegiato.

Infine, l’ultima tappa è celebrativa: gli spettatori partecipano all’ultimo saluto a Verdi, rappresentato dalla più grande manifestazione popolare nella storia di Milano. Questo momento è stato non solo un addio a un grande uomo, ma anche a un’epoca e al Risorgimento italiano. Dall’affaccio di un balcone nel centro di Milano, gli spettatori possono osservare una folla di 300mila persone che si uniscono al corteo funebre, guidato da un coro di 820 voci dirette dal Maestro Arturo Toscanini che intonano il Va Pensiero del Nabucco.

Come partecipare ai tour virtuali? «I tour saranno disponibili fino al 31 dicembre 2023; si svolgeranno durante il weekend, circa ogni 45 minuti dalle 10.00 alle 20.00 (gli orari variano in base alle stagionalità – consultare il sito di You Are Verdi per rimanere aggiornati in tempo reale sugli orari dei tour). Il punto di ritrovo per i partecipanti è in Piazza della Scala: una bike brandizzata segnalerà il luogo di incontro e distribuzione dei visori».

Non resta che indossare il visore e partire per questo viaggio musicale nel tempo.

 

lombardia economy - Viaggio virtuale nella Milano di Verdi
Marco Pizzoni

Leggi altro su opportunità di business, nuove opportunità

Cecilia Cantadore

Giornalista specializzata in tecnologia, business e innovazione

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche